La luce della speranza

Ci racconta Anita: “Anthony è nato nel 2014. Da quando aveva tre mesi ci siamo accorti che qualcosa non andava nei suoi occhi. Io non riuscivo a stare tranquilla, nonostante le continue visite, continuavo a cercare una risposta a tutti i miei dubbi di mamma. Il 15 ottobre 2015, in un ospedale milanese, diagnosticarono al nostro bambino un tumore oculare: il giorno più brutto della mia vita. Ci dissero che il bambino sarebbe stato trasferito a Roma, dove dei medici ci stavano aspettando.
Il 17 ottobre 2015, siamo arrivati all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Anthony fu sottoposto ad una nuova serie di esami e iniziò le sue terapie seguito dai dottori Cozza e Romanzo.
Sono trascorsi due anni, le cose vanno bene, Anthony cresce e gioca, come tutti i bambini della sua età.
Continuiamo a venire a Roma ogni mese per i controlli. I medici e il personale, sono per noi e il bambino una famiglia e l’Ospedale una seconda casa, un posto speciale nel nostro cuore.”

Diamo luce al buio, per sostenere la lotta di Anthony, di mamma Anita,  di tutti i bambini e le famiglie che ogni giorno affrontano il retinoblastoma, ma anche di tutti i pazienti affetti da patologie oculari tumorali (amartomi retinici, gliomi del nervo ottico, malattie tumorali dell’orbita) o da malattie tumorali dell’encefalo che coinvolgono la funzione visiva.
Diamo luce al buio, è una campagna di crowdfunding che ha come obiettivo la realizzazione di un nuovo ambulatorio multidisciplinare di oncologia oculistica presso la sede dell’ Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Santa Marinella.
Puoi  sostenere il progetto attraverso la piattaforma For Funding oppure con una donazione alla Fondazione Bambino Gesù Onlus
IBAN: IT76X0335901600100000047402 – Causale : FONDA1042

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.