"Lo sport per la vita ": Fondazione Bambino Gesù e GE.SI.S insieme per il 4° anno

Presentato alla Sala Tirreno della Regione Lazio il Torneo giovanile . Dal 7 giugno una festa di sport e solidarietà, tanti giovani talenti su cinque diversi campi della Capitale, in attesa della finalissima nel famoso campo delle "Tre Fontane"

Alla Sala Tirreno della Regione Lazio, è stata presentata la quarta edizione del "Lo Sport per la Vita", torneo giovanile organizzato dalla GE.SI.S e dalla Fondazione Bambino Gesù.

Un torneo, dove la solidarietà e l'importanza di aiutare bambini e adolescenti meno fortunati diventano protagoniste.

Tantissimi gli ospiti presenti. È sicuramente la grande novità di questa quarta edizione è la partnerhsip con la Lega di Serie B, guidata dal Presidente Mauro Balata, non ci ha messo molto ad aderire alprogetto portato avanti dalla Fondazione Bambino Gesù e dalla GE.SI.S. “Come Lega B, vogliamo esprimere la nostra vicinanza all’associazione GE.SI.S. Lazio per l’impegno a promuovere un percorso comune di intenti in cui venga valorizzata la cultura e l’amicizia, riconoscendo l’importanza di una causa così nobile come il sostegno alla Fondazione Bambino Gesù. In particolare, il progetto Accoglienza evidenzia come il contributo di uno rappresenta la speranza per tante famiglie in difficoltà e, insieme, possiamo offrire un aiuto significativo per ridare gioia e sorrisi ai più deboli e a chi soffre”.

Anche le istituzioni regionali e cittadine hanno voluto trasmettere il loro messaggio.
"Come tutti gli anni è un piacere ospitare questa presentazione - esordisce il Vice Presidente della Regione Lazio Daniele Leodori - Ringrazio il Bambino Gesù per aver affiancato una manifestazione sportiva così prestigiosa e ringrazio la GE.SI.S per credere così fermamente nel connubio tra sport e solidarietà. A voi ragazzi dico solo una cosa: rispettate il prossimo e mettetevi sempre a disposizione degli altri: la competizione bella è la competizione sana".

Emozionanti le parole di Daniele Laureti, presidente del GE.SI.S: "Sono cresciuto con la cultura del rispetto degli altri e del sacrificio, ho basato tutta la mia vita su questi valori. Quindi ai ragazzi che parteciperanno do un solo consiglio: non abbiate paura di sacrificarvi per raggiungere i vostri sogni e non credete a chi vi propone scorciatoie, alla fin etutto risulterà vano. Perché solo con il sacrificio saprete rialzarvi dopo le cadute e raggiungere i vostri traguardi". 

Vi aspettiamo numerosi alla finale del prossimo 26 giugno!

30/5/2022

Sostegno alle famiglie - Progetto Accoglienza
Dona per sostenere Sostegno alle famiglie - Progetto Accoglienza

« Torna all'archivio News e eventi

Ti potrebbe interessare

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per restare aggiornato sulle novità del mondo pediatrico