L'Accoglienza, anche questa è terapia

Nel 2019 la rete di solidarietà ci ha permesso di aprire le braccia a oltre 5.500 famiglie, per 118 mila notti, in 24 strutture

Accogliere è già curare. Questa è la filosofia quando un bambino malato e la sua famiglia fanno il loro ingresso in Ospedale. Quando un bambino si ammala, tutta la famiglia si ammala insieme a lui. È inevitabile che una patologia complessa - specie se necessita di cure lunghe - non incide solo sulla vita del bambino, ma stravolge anche quella di tutta la famiglia. Per un bambino, alla necessità di continuità clinica si affianca quella di cura e vicinanza, che solo l’amore incondizionato di una mamma e un papà possono dare.

Se la famiglia arriva da una città lontana da Roma le difficoltà aumentano. All’apprensione per il buon esito delle cure si sommano le difficoltà logistiche e, non ultime, quelle economiche. Molto spesso, tutta la famiglia è costretta a trasferirsi nella Capitale. Trovare un alloggio dignitoso in una città grande e costosa come Roma, però, è una sfida non semplice e per alcune famiglie può essere impossibile.

Le Strutture dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù

Al fine di garantire l’unità familiare, anche nel difficile momento della malattia, interviene quella che può essere considerata una vera e propria terapia: l’Accoglienza. E una delle prime cose da fare è trovare un alloggio. Il Bambino Gesù, grazie a una rete di case e stanze, mette a disposizione alloggi alle famiglie in condizione di necessità. Sono 24 le strutture sulle quali può contare l’Ospedale, dislocate in diversi quartieri della Capitale, a Palidoro e Ronciglione.

I numeri dell'accoglienza nel 2019
I numeri dell'accoglienza nel 2019

 

Nel 2019 l’Ospedale ha garantito un alloggio a più di 5.500 famiglie, per oltre 118 mila notti, nelle 200 stanze a sua disposizione. La rete principale è quella dedicata alle famiglie bisognose a cui viene offerto alloggio a titolo gratuito presso le strutture convenzionate. Per l’accesso viene seguito un iter che considera diversi criteri come la distanza del luogo di residenza dall’Ospedale, la malattia del bambino, la durata della degenza, la composizione del nucleo familiare, in modo da garantire che al maggior bisogno corrisponda un maggior aiuto.
L’Ospedale può contare anche su una rete di altre strutture che offrono un alloggio ad un costo contenuto che hanno ospitato in un anno altre 830 famiglie.

Le attività della Fondazione Bambino Gesù

La Fondazione contribuisce in misura crescente a sostenere questo programma di accoglienza con proprie strutture, attraverso Casa Pieralice – un appartamento dedicato ad ospitare le famiglie di bambini con particolari patologie – e la Casa per Ferie delle Suore Francescane della Croce del Libano, situata a poca distanza dall’Ospedale Pediatrico.

Accogliere è già curare. Quando un bambino si ammala, tutta la famiglia si ammala insieme a lui.
La Fondazione Bambino Gesù contribuisce in misura crescente a sostenere questo programma di accoglienza.

A questo programma è dedicata un’apposita campagna della Fondazione dal nome: "Progetto Accoglienza"

18/12/2020

Sostegno alle famiglie - Progetto Accoglienza
Dona per sostenere Sostegno alle famiglie - Progetto Accoglienza

« Torna all'archivio News e eventi

Ti potrebbe interessare

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per restare aggiornato sulle novità del mondo pediatrico