Una scatola per le emozioni, la musica per colorare l'anima

In Ospedale Alice, Beatrice, Esterina e Raffaella hanno dato un nome e un volto ai sentimenti (e hanno vinto un premio!)

I colori per donare la speranza, la musica per dare forma ai desideri, un’emozione per condividere un’avventura.

Il Premio Curcio 2020 per le attività creative è stato un successo per alunni e insegnanti della scuola elementare e media della Scuola in Ospedale di Palidoro. Quattro giovani studentesse, Alice, Beatrice, Esterina e Raffaella, con i loro progetti, hanno vinto per tutti: per i compagni in Ospedale, in classe e per gli insegnanti.

Le attività sono state premiate nella XIV edizione del concorso promosso dall'associazione Armando Curcio, con il tema “Le emozioni sono contagiose: impariamo a essere empatici”. In effetti, l’empatia è già tutta nei nomi stessi dei progetti: "La scatola delle emozioni", "La musica dell'anima" e "La scoperta dei colori".

Grazie a questi progetti, le emozioni basilari, a volte date per scontate dagli adulti, diventano un mezzo di informazione sull’esperienza ospedaliera e supportano la diffusione di conoscenza sulla realtà quotidiana di un ospedale.

Una scatola, tante emozioni

“Pescare” un sentimento da una scatola colorata per condividerne il peso e, perché no, provare ad alleggerirlo. Con questa idea e con il supporto delle insegnanti dell'Istituto Comprensivo Fregene Passoscuro, Esterina e Beatrice - hanno creato “La scatola delle emozioni” da cui i nuovi arrivati in Ospedale possono estrarre a sorte un biglietto.

La scatola delle emozioni
La scatola delle emozioni

Ogni foglio descrive un’emozione provata dalle due bambine: un modo intelligente e efficace per controllare ansie e timori. Condividere il sentimento, grazie all’esperienza degli altri bambini e degli adulti, contribuisce infatti a razionalizzare le paure rendendole più umane e affrontabili.

 

 

Scoprire i colori, suonare con l'anima

Se provare a descrivere un’emozione con carta, penna e colori è un modo per alleviare i timori, suonare e disegnare sono le altre principali forme di espressione in cui i bambini e ragazzi trovano rifugio e conforto, scoprendo e sviluppando capacità artistiche in molti casi nascoste. Per questo, le insegnanti dell'Istituto Comprensivo via Maffi di Roma presenti a Palidoro hanno ideato i progetti "La musica dell'anima" e "La scoperta dei colori".

Alice e la musica
Alice e la musica

Queste iniziative invitano i ragazzi ad accogliere il potere della musica e del disegno per meglio descrivere e trasferire ad altri le proprie emozioni, dargli un volto, un nome, una forma e poi condividerle con i coetanei e gli adulti. C’è chi, come Alice, descrive la musica come un flusso continuo che “fa battere il cuore, scompone la luce in tanti colori, mille vibrazioni”.

E alla fine c’è Raffaella, che proprio in Ospedale ha imparato a dipingere mentre combatteva (con successo) una malattia degenerativa che rischiava di privarla della vista. È così che un sogno alla portata di tutti, come contemplare il colore del mare, è diventato un’avventura indimenticabile con un’amica conosciuta proprio in uno dei momenti più complessi e delicati della sua giovane esistenza.

1/2/2021

Sostegno alle famiglie - Progetto Accoglienza
Dona per sostenere Sostegno alle famiglie - Progetto Accoglienza

« Torna all'archivio News e eventi

Ti potrebbe interessare

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per restare aggiornato sulle novità del mondo pediatrico