Il progetto dell'Ospedale Bambino Gesù in Cambogia

Un progetto che dura da più di 10 anni per portare anche nelle zone più povere il diritto alla salute

Nella provincia di Takeo, cosi come nel resto della Cambogia, circa il 70% delle famiglie sopravvive con meno di 3$ al giorno. Le cure sanitarie, anche per i più piccoli, non sono sempre adeguate e di facile accesso, soprattutto per chi vive nelle zone rurali. È qui, in questa provincia dove la popolazione è più vulnerabile, che l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù da più di 10 anni ha messo radici, stringendo accordi con il governo e la chiesa locale per tentare di migliorare l’assistenza sanitaria per i bambini cambogiani e per le loro famiglie.

L’iniziativa dell’Ospedale Bambino Gesù a Takeo si sviluppa all’interno dell’Ospedale Provinciale, il Takeo Referral Hospital, che rappresenta oggi il Centro Pediatrico di riferimento per l’intera provincia. Qui ha creato il primo Dipartimento Pediatrico che conta formalmente 47  posti letto, che possono aumentare fino a 55 nei periodi di forti epidemie (per lo più dengue, meningite e diarrea) e nel corso degli anni ha formato il personale sanitario della struttura.

Le attività dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù in Cambogia
Le attività dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù in Cambogia

Una clinica mobile per raggiungere le provincie più povere e una stanza per la marsupio terapia

Con il tempo l’esigenza di ampliare sempre di più l’assistenza ai bambini appartenenti alle famiglie indigenti che vivono nelle campagne, ha portato all’attivazione di una Clinica Mobile: pick-up che trasporta personale sanitario e medicinali nelle province più lontane e più povere per visitare gratuitamente bambini e ragazzi. Un impegno importante che ha consentito solo nel 2019 di effettuare 13 interventi nei centri di salute statali nei distretti di Daun Keo, Kirivong e Khos Ondaet, per un totale di 1.708 pazienti visitati. Tra questi 1.090 hanno ricevuto medicinali, 872 sono stati sottoposto controllo delle orecchie e 304 hanno ricevuto trattamenti specialistici. 55 bambini, invece, sono stati traferiti al Takeo Referral Hospital per ulteriori controlli, 91 sono stati sottoposti a operazioni chirurgiche, 20 sono stati ricoverati in attesa di essere traferiti in altre strutture ospedaliere o centri di cura e 32 sono stati messi in lista d'attesa per gli interventi chirurgici.

Le attività della Clinica mobile immagine da www.ospedalebambin9oesu.it
Le attività della Clinica mobile immagine da www.ospedalebambin9oesu.it

 

Nel corso dell’assistenza sanitaria è emersa anche la necessità di strutturare un servizio sociale per i familiari dei pazienti. È stato, quindi, creato un servizio di consulenza per i genitori di bambini che devono subire un intervento chirurgico o che necessitano di ulteriori cure presso l’Ospedale di Takeo, per informarli e sensibilizzarli sull’importanza dei trattamenti e sulle procedure ospedaliere.

Nel 2019 gli sforzi del Bambino Gesù in Cambogia si sono indirizzati a creare una Kangaroo Mother Care Room: una stanza attrezzata per la marsupio terapia dove i neonati pretermine o con basso peso invece di essere messi in una incubatrice, vengono messi a contatto, pelle a pelle, con la madre che assume quindi un ruolo attivo nella cura, con enormi benefici per entrambi.

Perché curare significa anche prendersi cura. Quello che da anni fa il l’Ospedale Bambino Gesù per i bambini cambogiani.

9/3/2021

Formazione del personale sanitario nei Paesi terzi - Attività Internazionali
Dona per sostenere Formazione del personale sanitario nei Paesi terzi - Attività Internazionali

« Torna all'archivio News e eventi

Ti potrebbe interessare

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per restare aggiornato sulle novità del mondo pediatrico